Dopo un primo contatto nel 2011 attraverso la proiezione Pietro di Daniele Gaglianone, negli ultimi mesi l’Associazione Museo Nazionale del Cinema ha intensificato i rapporti con le Giornate del Cinema Italiano di Nizza, costruendo per la ventisettesima edizione un intero focus dedicato al cinema documentario realizzato sul nostro territorio. Questo progetto nasce da due esigenze forti che sono presenti all’interno della nostra realtà: da un parte allargare sempre di più la rete di contatti e di relazioni attraverso festival ed enti culturali locali, nazionali ed europei e dall’altra sostenere e diffondere un genere cinematografico, quale è il documentario, che più di altri ha una storica ed importante tradizione in Piemonte. Un segno forte è stato anche l’invito a partecipare alla giuria ufficiale del Festival insieme al regista Adriano Di Majo, collaboratore di Visconti, Lizzani e Squarzina, e al Direttore dei Servizi Educativi e Culturali del Consolato Italiano di Nizza, Sergio Panattoni; il primo Premio Giuseppe Garibaldi è stato assegnato a Paola Randi per il film Into Paradiso (2010). Speriamo di poter continuare a sviluppare ed intensificare i rapporti culturali e cinematografici tra due realtà regionali così vicine; da segnalare la presenza in sala della fotografa Chiara Samugheo, da anni residente a Nizza, che esporrà la mostra Fuori dal set – Fotografie di Chiara Samugheo per il Cinema, presso la Mole Antonelliana dal 7 Giugno al 23 Settembre 2012.

I film scelti toccano diversi ambiti a partire da quello sociale ed interculturale con il pluripremiato film di Laura Halilovic prodotto dalla Zenit Arti Audiovisive, Io, la mia famiglia Rom e Woody Allen (2009); la storia del cinema, con uno degli attori più amati, anche dal pubblico francese, Indagine su un cittadino di nome Volontè (2007) di Andrea Bettinetti prodotto da Atacama Film. Il terzo documentario in programma è stato Febbre Gialla (2011) di Gianni Del Corral, prodotto da l’Emotion Film, che racconta la contagiosa passione dei tifosi di Valentino Rossi; il doc, presentato in anteprima regionale al Cecchi Point l’11 Novembre 2012 ci restituisce un aspetto nascosto del campione motociclistico di Tavullia, ovvero il lavoro suo e del Fans Club ufficiale nei confronti dei bambini più sfortunati. Non è nascosto invece l’impegno e l’energia di Gianni Del Corral che è anche Presidente dell’Associazione Baby-Xitter con cui ha portato in Italia per la prima volta Free MuXeum, il progetto sperimentale che per tre week end, dal 5 al 27 Novembre 2011, ha offerto ai genitori di bambini con disabilità psichica e fisica un servizio gratuito di baby-sitter specializzati per la durata delle visite museali presso la Reggia di Venaria, il Museo Egizio e il Museo Nazionale del Cinema dove i piccoli partecipanti si sono divertiti a volare sul cielo di Torino grazie alla tecnica del chroma key.