L’attrice australiana Cate Blanchett si è dimostrata in pochi anni una delle più versatili e carismatiche interpreti, raccogliendo importanti premi internazionali tra cui un Oscar come miglior attrice non protagonista per The Aviator (2004) di Martin Scorsese e di due Golden Globe, uno per Elizabeth (1998) e l’altro per Io non sono qui. Lanciata in Elizabeth – che avrà un seguito nel 2007 con Elizabeth: the Golden Age – la Blanchett viene chiamata da Anthony Minghella per recitare ne Il talento di Mr. Ripley (1999) a fianco del giovane Matt Damon. Protagonista del kolossal Il signore degli anelli, l’attrice gira a Torino Heaven (2002) di Tom Tykwer, ispirato alla sceneggiatura del pluripremiato e compianto regista polacco Krzystof Kieslowski (Il decalogo, 1988, Tre colori, 1993-1994) nelle cui intenzioni doveva costituire la prima parte di una trilogia su inferno, paradiso e purgatorio.

The Australian actress cate Blanchett is one of the most versatile and charismatic in her field, winning important international awards including an oscar as the best supporting actress for Martin scorsese’s The Aviator (2004). She is also the winner of two Golden Globes, one for Elizabeth (1998) and the other one for I’m Not There (2007). Launched by Elizabeth followed in 2007 by Elizabeth: the Golden Age, Blanchett was selected by Anthony Minghella for a part in The Talented Mr. Ripley (1999) alongside a young Matt damon. one of the stars of The Lord of the Rings, in Turin she filmed Tom Tykwer’s Heaven (2002), inspired by the script of the multiaward winning Polish director Krzystof Kieslowski (The Decalogue, 1988; Three Colours, 1993-1994) intended to be the first part of a trilogy about hell, heaven and purgatory.